Il Premio H. C. Andersen - baia delle favole ARRIVA ALLA 46° EDIZIONE

Al via il 46° PREMIO H. C. ANDERSEN BAIA DELLE FAVOLE, lo storico concorso letterario internazionale per la fiaba inedita,e gli AndersenLab/Carispezia per la scuola.

Il bando,disponibile sul sito www.andersenpremio.it ha scadenza il 15 aprile 2013e la premiazione avverrà l’8 giugno in occasione dell’Andersen Festival (in programma dal 6 al 9 giugno 2013). Da qualche anno è possibile inviare la propria composizioneanche attraverso il sitoe questo ha inciso significativamente sul numero già alto degli scritti pervenuti.

Grande novità di questa edizione sarà il concorso Tweet da favola (tweetdafavola.it) lanciato dall’agenzia BoccaccioPassoni in collaborazione con il Premio H.C. Andersen – Baia delle favole. I trenta tweet più belli saranno pubblicati su il Secolo XIX. L’idea del concorso su Twitter nasce dalla volontà di conciliare i nuovi social media, oggi parte integrante della nostra quotidianità, con il mondo classico della narrativa e utilizzare così il canale social per dar voce ai follower attraverso i loro tweet letterari.

Testimonial del Premio 2013, dopo Paolo Rumiz nel 2012, sarà lo scrittore Mario Calabresi, che nei suoi libri, ambientati sia in Italia che negli Stati Uniti, ha toccato in modo originale e personalissimo il tema della formazione dei giovani e dell’”ottimismo sul futuro”. È significativo che il grande tema di Andersen, confermato anche nella sua opera giovanile, dal ritrovamento recente de “La candela di sego”, che ha a che fare con la presa di coscienza di sé, la crescita interiore e la fiducia in sé stessi, trattato magistralmente nel “Brutto Anatroccolo” ritorni anche nell’opera del Testimonial 2013. Inoltre Mario Calabresi, direttore de LA STAMPA, ha anche un legame d’affetto con la terra ligure, avendo per molti anni abitato a Bogliasco con la mamma e i fratelli. Confermata la suddivisione delle categorie dei premi - Scuola materna (da 3 a 5 anni), Bambini (da 6 a 10 anni), Ragazzi (da 11 a 16 anni) e Adulti (oltre i 17 anni) – il concorso è aperto anche ad autori stranieri,che potranno partecipare con fiabe in lingua inglese, francese, tedesca, spagnola, araba e cinese.

Andersen Festival prosegue anche quest’anno la partnership con Carispezia – Gruppo Cariparma Crédit Agricole. La banca si fa promotrice, accanto al Comune di Sestri Levante e ad Artificio 23, di AndersenLab/Carispezia per la Scuola, la sezione del festival dedicata ai giovanissimi. L'offerta, rivolta ai ragazzi delle scuole materne, delle scuole primarie e delle secondarie di primo livello, si articola attraverso laboratori dedicati al teatro (condotti da Antonio Panella ed Enrico De Nicola), alle arti visive (di Monica Marcenaro), alla ceramica (condotto da Alfredo Gioventù e Daniela Mangini) ed ad altre discipline che si terranno, da febbraio a maggio, a Sestri Levante. Al lavoro realizzato dagli studenti, l'Andersen Festival 2013 dedica un momento di esibizione, oltre all’immancabile e suggestivo corteo di 1000 bambini delle Scuole della città, che aprirà ancora una volta la manifestazione il prossimo 6 giugno lungo le vie del centro cittadino.

Un insieme di iniziative di qualità attorno al mondo dell’infanzia che confermano una volta di più Sestri Levante come “città dei bambini”. 

Quasi 1400 quindi le fiabe in gara nel 2012 per il Premio intitolato al grande scrittore danese che soggiornò a Sestri Levante innamorandosene (da qui il nome della spiaggia “Baia delle Favole”), circa la metà scritte da adulti, il resto dai ragazzi delle diverse categorie ed età. Fiabe in cui emergono alcune differenze rispetto alla tradizione: fa ad esempio capolino la quotidianità, rielaborata con creatività e condita di sana ironia anche per esorcizzare i tempi di crisi, compaiono bambine intraprendenti e coraggiose al posto di eteree e accondiscendenti principesse e, al contrario, ometti timidi e sognatori predominano su principi e re sempre pronti a brandire una spada. Le fiabe sono anche lo specchio dei tempi, ne è testimonianza la fiaba dello scorso anno della giovane palestinese, Salha Hamadeem, che narra la durissima realtà quotidiana del suo popolo e delle sua terra con la fantasia e il desiderio di trovare una via di fuga. Salha ha ricevuto la targa donata dal Presidente Giorgio Napolitano direttamente dalle mani di Valentina Ghio, Assessore alla Cultura del comune di Sestri Levante.

Tutti i vincitori riceveranno “Sirefiaba Andersen”, opera dell’artista Alfredo Gioventù,che raffigura la Sirenetta protagonista della celebre fiaba. In palio per i vincitori delle 4 categorie premi in denaro dai € 1000 ai € 3000. Il Trofeo “Baia delle Favole” andrà invece ad un’opera particolarmente significativa nell’ambito della produzione per l’infanzia e un fine settimana per due persone, a Sestri Levante sarà assegnato alla migliore fiaba in lingua straniera. La Giuria consegnerà un diploma ad alcune fiabe non premiate nelle categorie ufficiali ma particolarmente meritevoli per contenuti e originalità. 

Il Premio Hans Christian Andersen - Baia delle Favole, manifestazione di riferimento nel mondo della letteratura per l’infanzia a livello internazionale, dimostra una grande capacità di rinnovarsi e di adeguarsi ai tempi grazie anche al lavoro attento di una giuria di prestigio, presieduta dal fondatore del Premio David Bixio e che vede nel 2013 anche la presenza dell’editore Rosellina Archinto insieme aValentina Ghio, Assessore alla Cultura del Comune di Sestri Levante, Donatella Curletto, coordinatrice del Sistema Bibliotecario Provinciale, Caterina Lerici, insegnante, Enzo Iacopino, Presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Maarten Veeger, Vice Presidente dell’Associazione Stampa Estera in Italia, Gianfranco Noferi, Direttore di RAISAT Ragazzi, Teresa Porcella, editor Motta Junior – Gruppo Giunti, Betto Bonadies, della Casa Editrice Einaudi, dai giornalisti Antonio Bozzo del Corriere della Sera, Silvana Zanovello de il Secolo XIX e Pierantonio Zannoni, dalla scrittrice Sandra Verda. Dal 2011 è anche Anthony Majanlahti, scrittore e storico, ultimo discendente diretto di Hans Christian Andersen ad esaminare le composizioni.

Significativa la presenza di Rosellina Archinto, per il grande lavoro svolto nel campo dell’editoria dell’infanzia; suo infatti è il merito di aver proposto per la prima volta a un pubblico infantile volumi che coniugano potenza visiva e contenuti, importando i più grandi disegnatori stranieri quali Maurice Sendak, Leo Lionni, Tomi Ungerer, Eric Carle, Guillermo Mordillo e molti altri.

In questi 46 anni hanno partecipato a vario titolo al Premio H. C. Andersen Italo Calvino, Alberto Moravia, Sergio Zavoli, Tonino Conte, Peppino De Filippo, Mario Soldati, Emanuele Luzzati, Maria Luisa Spaziani, Guido Stagnaro.

Indirizzo postale a cui inviare le opere: Giuria del Premio Hans Christian Andersen – Baia delle Favole – Sezione (indicare qui la categoria per la quale si concorre) Piazza Matteotti, 3 – 16039 Sestri Levante.Ulteriori informazioni potranno inoltre essere richieste alla Segreteria del Premio, agli indirizzi e-mail informagiovani@comune.sestri-levante.ge.it e andersen@comune.sestri-levante.ge.it, oppure telefonando al numero 0185/458490.

Promosso dal Comune di Sestri Levante e realizzato in collaborazione con Artificio 23 il Premio H.C. Andersen – Baia delle Favole ha il patrocinio e il sostegno della Regione Liguria e della Provincia di Genova, e il sostegno di Carispezia – Gruppo Cariparma Crédit Agricole, Fondazione Carige, Coop Liguria, Banca Carige, Fondazione Mediaterraneo, Arinox S.p.A, Idrotigullio S.p.A, Veolia Acqua, SAP, Azienda. Trasporti Provinciali ATP, Associazioni Albergatori Sestri Levante, Partner di Comunicazione: BoccaccioPassoni.